New Humanity Youth Ambassadors UNESCOParigi, 2-7 settembre 2019

16 giovani da 4 continenti hanno animato la prima scuola di formazione per ambasciatori del mondo unito promossa da New Humanity.

 

 

Scuola di formazione e laboratorio pratico. Provenivano da Belgio, Brasile, Camerun, Colombia, Corea del Sud, Equador, Filippine, Iraq, Italia, Libano, Messico, Nigeria, Spagna e Stati Uniti i 16 giovani qualificati, interessati ai temi ed ai principi di New Humanity e selezionati nell'ambito del programma "United World Ambassadors" promosso dalla stessa ONG - che hanno preso parte a questa scuola di formazione, orientata all'approfondimento del ruolo delle istituzioni internazionali e delle ONG e dei valori di pace e fraternità universale che ispirano l'azione internazionale di New Humanity. Non sono mancate le possibilità di mettere in pratica presso l'UNESCO di quanto appreso.

New Humanity Youth Ambassadors UNESCO 11Delegazioni UNESCO. Nella giornata del 5 settembre, la visita presso l'UNESCO ha offerto a ciascun giovane la possibilità di incontrarsi personalmente con i rappresentanti della delegazione presso l'UNESCO del proprio Paese e di esporre la propria visione, rispetto alle grandi sfide attuali della pace, dell'ecologia e della fraternità.

Santa Sede e Comitato ONG-UNESCO. I giovani hanno inoltre incontrato Mons. Follo, Osservatore Permanente della Santa Sede (leggi di più) e Marie Claude Machon, Philippe Beaussant e Patrick Gallaud, rispettivamente Presidente, Vice-Presidente ed ex Presidente del Comitato di collegamento ONG-UNESCO.

New Humanity e le ONG. Durante la settimana si sono susseguiti inoltre una serie di lezioni, condivisione di esperienze e dibattiti tematici animati da diversi rappresentanti di New Humanity (tra i quali i responsabili dell'ONG a Parigi e Ginevra) ed altre ONG, quali MIEC, AISA e IDC.

New Humanity Youth Ambassadors UNESCO 18Marco Desalvo, Presidente di New Humanity ha riassunto così la settimana: "Si è parlato di cosa intendiamo per 'mondo unito', di cosa siano la pace ed i diritti dell'uomo e di conseguenza di cosa intendiamo per 'persona'... ci siamo quindi esercitati insieme a tradurre in un linguaggio che possa essere di ispirazione per le Istituzioni internazionali tutte le buone pratiche che i nostri giovani promuovono quotidianamente nel mondo per promuovere in tutte le sfere della società e a ogni livello lo spirito della fraternità universale proclamato nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo"

Piano di lavoro ed ambizioni future. Al termine della settimana, i giovani hanno contribuito a definire un piano d'azione per la continuazione del programma "United World Ambassadors" di New Humanity che li vedrà protagonisti nel continuare a promuovere a livello internazionale e nei loro Paesi d'origine il proprio ideale comune di fraternità universale.

Trasformati e preparati. "Ci siamo accorti di aver vissuto un'esperienza di trasformazione profonda - hanno scritto i giovani al termine della settimana - partiamo con un cuore pieno di speranza, più preparati ad affrontare le sfide del mondo di oggi".

 

Galleria fotografica:

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.